Corrado

Ci sono due domande terrificanti che ci accompagnano. Una è: “Cosa vuoi fare da grande” che già fa conoscere l’ansia sin dalla tenera età. L’altra è: “Chi Sono” che inquieta l’animo umano sin dall’antichità. Nella mia storia una segue l’altra, la consapevolezza di una porta la realizzazione dell’altra.

“Chi Sono” è la domanda che mi ha messo all’angolo nella vita e che qui mi trovo a descrivere non nelle competenze tecniche maturate in anni di corsi e percorsi, ma in qualità umane di uomo messo in difficoltà partendo dalle relazioni intime che ho avuto.

La mia storia è la storia di molti altri uomini con i quali ho parlato e condiviso. Racconta di un uomo che cercando di crescere e maturare è stato messo in crisi davanti ai propri limiti e paure:

“Tu non sei un vero uomo”

espresso con convinzione che esplode dentro come una granata. Da allora iniziò una ricerca esterna attraverso libri, articoli, terapie e poi anche interiore attraverso percorsi di autoanalisi ed olistici. Una ricerca che, sia in un caso che nell’altro, portava ad un vicolo cieco senza trovare un vero aiuto, un vero sostegno che mi desse coraggio e forza di risalire. La crisi coinvolgeva tutto il mio mondo: il lavoro senza obiettivi, il sesso con “preoccupanti” difficoltà, le relazioni vissute in maniera condizionante, la famiglia preoccupata.

Ma non mi sono mai arreso, sapevo che la mia negatività era come un paraocchi che m’impediva di vedere e quindi di trovare. Lo sforzo più grande ed il passo più difficile è stato di ammettere la mia condizione e di raccontarla: sì! Parlare e raccontarsi nelle proprie vulnerabilità è il passo più difficile per un uomo. Da quel momento è cominciata la rinascita alleggerendo la corazza maschile che non mi faceva sentire, vivere ed esprimere “Chi Sono”.

Così, ho fatto di questa mia esperienza il punto di partenza dell’associazione Spazio Uomo in cui si sono rispecchiati altri uomini che come me hanno trovato la forza di rinascere attraverso i loro percorsi diversi, ma con un unico obiettivo: essere uomo.

Il mio vissuto ha portato alla maturazione di un maschile differente da quanto voluto dalla controparte femminile, dalla società maschilista, dalla cultura patriarcale, dalla sessualità pornografica e anche da mio padre.

Così nasce il progetto di lavoro che chiamo Maschile Sostenibile: sostenibile con me stesso prima di tutto, nelle relazioni intime, nella società, nella famiglia, nel lavoro. In questo spazio voglio condividere tutto ciò che mi è servito per comprendere quanto un certo tipo di cultura – patriarcale – mi ha condizionato, viziato e reso stanco di vivere ed allo stesso tempo come la conoscenza – sacra – di un’altra cultura mi ha reso libero, integro, realizzato e felice.

La mia storia, ricca di tanti passaggi cruciali come tappe obbligate di crescita ha suscitato interesse sia da parte di uomini che da parte di donne: più ne parlo e più vedo il desiderio di realizzare insieme progetti di collaborazione. Per questo vengo chiamato a partecipare ad incontri sia con uomini che con donne per co-condurre esperienze che aprono al dialogo tra i generi affrontando le difficoltà sulle tematiche relazionali, patriarcali e sessuali.

La ricchezza di tutte queste esperienze mi apre a nuovi orizzonti, nuovi piani di studio ed approfondimento che porto ad ogni nuovo incontro perché da ognuno c’è l’opportunità di scoprire nuovi ed intriganti aspetti della nostra complessa natura e cultura.

C’è voluto del tempo, ma ho risposto alle mie domande: Chi Sono e Cosa voglio fare da grande.

Benvenuti in Spazio Uomo!

Corrado